Un circolo di cui andare orgogliosi, …

https://www.pfarrbriefservice.de/sites/default/files/styles/media_full_view/public/media/image/stmartin2014_01_by_superbass_cc-by-sa_wikimedia_pfarrbriefservice.jpg?itok=r5cc0_Mo
Copyright: Superbass / CC-by-sa 4.0
Source: Wikimedia Commons

Quest’estate, Flavio Venturelli ha rassegnato le dimissioni da segretario di circolo per ragioni familiari. Segretario per due volte, ci saluta con queste parole:

„Care amiche e cari amici del Circolo PD ‘Ursula Hirschmann Spinelli’ di Karlsruhe,

se c’è una tradizione tedesca che davvero adoro, è quella della sera di San Martino, l’11 novembre. I bambini sfilano con lanterne di carta fabbricate in famiglia o all’asilo o a scuola nelle settimane precedenti. È arrivato un giorno, già qualche mese fa, in cui mi sono reso conto che per poter vivere con mia figlia e con mia moglie momenti come questo dovevo fare una scelta. E, con dolore e consapevolezza, ho dovuto scegliere di rinunciare all’attivismo politico, per lo meno per come l’ho fatto finora.

Faccio a Davide Cuocolo, che si è reso disponibile ed è stato scelto delle iscritte e dagli iscritti, un grande in bocca al lupo. Come lo faccio anche alla nuova presidente, Rita Colantonio e a Francesco Di Marzo, confermato tesoriere.

Queste righe le dedico a loro. E ad Angela Schirò, che vorrei salutare in questo momento dopo qualche battaglia combattuta insieme. E a tutte le iscritte e gli iscritti del circolo di “Ursula Hirschmann Spinelli”. Sono molto orgoglioso di voi! Abbiamo creato insieme questo circolo, che è il circolo PD di Karlsruhe, il vostro circolo. Non il mio.

Quando mi sono iscritto, i circoli del PD all’estero e i nomi dei loro segretari erano spesso praticamente sinonimi – con grandi eccezioni (meno male!). Dicevi “tizio” e intendevi il circolo di una città. Poi tizio cambiava città, mestiere, partito, interessi e il circolo sembrava spesso destinato all’estinzione. Magari mi sbaglio, ma non mi sembra più così. E se non è più così a Karlsruhe, è grazie a voi. Ci abbiamo lavorato sodo, perché così non fosse. E ci siamo riusciti.

Grazie e buon lavoro a tutte e a tutti!

Vi abbraccio,

Flavio”

Un pensiero riguardo “Un circolo di cui andare orgogliosi, …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...